Alcuni consigli per arredare il tuo giardino esterno

Ora che l’estate è arrivata, tutti inondiamo fuori per i giorni e le serate preziose della vita all’aria aperta! Barbecue, feste e relax in generale sono all’ordine della stagione, ma se non hai ordinato il tuo giardino, potresti aver bisogno di alcune idee …

Sedili per tutte le stagioni

I mobili da esterno intrecciati sono diventati estremamente popolari, soprattutto in un colore del legno dall’aspetto naturale. I mobili realizzati con un telaio in alluminio completamente saldato offriranno un’ottima scelta per l’uso all’aperto tutto l’anno perché rimarrebbero completamente privi di ruggine.

Altalene e altalene

Un’altalena fa un meraviglioso centrotavola in un giardino o in un cortile e aggiunge un tocco di giovinezza all’atmosfera. Il legno è un materiale classico per le altalene, ma ora anche molte altalene vengono realizzate in rame. Decidi se l’altalena sarà autoportante o se sarà appesa a un albero. Un’altalena indipendente potrebbe essere posizionata quasi ovunque. Se lo swing pende da un ramo di un albero, chiama un professionista per testare la forza degli arti e per installare lo swing.

Mobili in stile bistrot

I mobili in metallo sono diventati ampiamente utilizzati per replicare i vecchi mobili in ghisa che erano belli, ma inclini alla ruggine. I mobili di oggi possono essere realizzati per assomigliare ai vecchi mobili in ghisa, con alluminio o acciaio inossidabile che resiste alla ruggine. Questi metalli sono anche molto pesanti, ideali per le zone molto ventose.

Mobili tradizionali in teak

I mobili in teak, nel tempo, permettono al suo legno di perdere la tonalità bruno-rossastra che ha quando è nuovo e assumere una bella finitura argentata e grigia. Per evitare il colore argenteo del legno, applicare un brillantante al legno dopo che è stato carteggiato per ripristinarlo allo stato originale. I mobili resistono all’umidità, al gelo e ai danni del sole, il che lo rende perfetto per l’uso esterno. Un’altra cosa che il teak fa naturalmente con l’invecchiamento è che produce crepe sottili; questi non influenzano affatto la resistenza o la stabilità dei mobili.

About the Author

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Related Posts